Pagina d'entrata della Lessicografia della Crusca in rete

Cerca nel lemmario:

Vai direttamente a:

  1. Contenuti
  2. Menù di navigazione
  3. Dimensione dei caratteri

1) Dizion.4° Ed. .
GALLA
Voce completa

vol.2 pag.564


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Giunte 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Giunte 4 ° Ed.
Lemm. 5 ° Ed.
GALLA.
Definiz: Gallozza. Lat. galla. Gr. κηκίς.
Esempio: Cr. 4. 40. 2. Alcuni il frutto del cedro, e galle arse mescolano nel vino, e fannolo permagnente.
Esempio: E Cr. 5. 26. 3. La sua superficie (della ghianda) è molto lazza, e simigliantemente le galle de' detti arbori.
Esempio: E Cr. cap. 38. 1. Le sue foglie, e galle sono stitiche, e le foglie rimuovono la morfea, e saldano le ferite, e la sua noce (del cipresso) ovvero galla, fa il simigliante.
Definiz: §. I. Per similit. Ghianda. Lat. glans. Gr. βάλανος.
Esempio: Dant. Purg. 14. Tra brutti porci, più degni di galle, Che d'altro cibo.
Esempio: But. ivi: Di galle, cioè ghiande.
Definiz: §. II. Per Pillola.
Esempio: Bocc. nov. 76. 9. Vorrebbesi fare con belle galle di gengiovo, e con bella vernaccia.
Esempio: M. Aldobr. Si riscalda d'incenso ec. di savina, di galla moscata, e di mace.
Definiz: §. III. Galla, si dice anche un Enfiato, che vien ne' piedi a' cavalli. Lat. galla, Cresc. lat.
Esempio: Cr. 9. 5. 2. La fumosità della stalla suol generar per la sua caldezza galle, e mali umori alle gambe bagnate.
Esempio: E Cr. 9. 10. 3. Galla è un enfiatura a modo d'una vescica piccola, di grandezza d'una noce, la quale si genera intorno alle giunture delle gambe, allato all'unghie.
Definiz: §. IV. A galla, posto avverbialm. vale Sulla superficie di liquido; onde Stare a galla ec. vale Star sull'acqua, o sulla superficie di qualsisia liquore. Lat. innatare, supernatare. Gr. ἐπιπολάζειν.
Esempio: Bocc. concl. 12. Anzi sono io sì lieve, ch'io sto a galla nell'acqua.
Esempio: Cr. 9. 86. 5. A voler conoscer l'uova piene dall'altre, quando le vieni a porre, sì è da metterle nell'acqua, imperocchè le piene vanno a fondo, e le sceme nuotano a galla.
Esempio: Legg. Invenz. Cr. S. B. Dicesi, che quello legno venne a galla sopra l'acqua.
Esempio: Bern. Orl. 2. 15. 2. Era sì grosso il sangue, che la gente Correndo a galla ne portava morta.
Esempio: E Ber. Orl. 3. 7. 63. Come le zucche su vengono a galla, Uscirno prima dell'acqua i cimieri.
Esempio: Sagg. nat. esp. 10. Queste per l'aria, che hanno in se, doveranno tenersi a galla in sull'acqua.
Esempio: E Sagg. nat. esp. 96. La quale nel farsi il voto, portata a galla sopra l'argento, venisse loro a chiudere l'imboccatura E della canna.
Definiz: §. V. Per similit. si dice dello star le cose sopra la terra; e vale Vicino alla superficie, o Poco adentro; Contrario di stare molto adentro, e profondamente.
Esempio: Dav. Colt. 176. Generalmente poni adentro; ma dicono, che i mandorli, e i susini amano stare a galla.

2000-2004 ACCADEMIA DELLA CRUSCA è vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini

Valid XHTML 1.1! Valid CSS! Level AA conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0