Pagina d'entrata della Lessicografia della Crusca in rete

Cerca nel lemmario:

Vai direttamente a:

  1. Contenuti
  2. Menù di navigazione
  3. Dimensione dei caratteri

1) Dizion.4° Ed. .
IMBUSTO
Voce completa

vol.2 pag.726-727


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Lemm. 5 ° Ed.
IMBUSTO.
Definiz: La Parte dell'uomo dal collo alla cintura. Lat. thorax, truncus. Gr.θώραξ .
Esempio: Bocc. nov. 35. 9. Il meglio, che pota gli spicc dallo 'mbusto la testa.
Esempio: G. V. 1. 57. 3. Tagliata la testa del beato Miniato, per miracolo di Cristo colle sue mani la ridusse al suo imbusto.
Esempio: Franc. Sacch. rim. 61. Ma con superbia chi s'arma lo 'mbusto, Non vede lume, che glie 'l dimostrasse.
Definiz: . I. Imbusto, e Busto, si dice a Quella parte del vestito, che cuopre l'imbusto.
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 409. O che bel vedere l'imbusto senza un proffilo intorno al collo, o senza una mostra.
Esempio: E Luc. 2. 4. Io la vo' portare al sarto, che le muti le maniche, e gli altri fornimenti, e rassetti gl'imbusti alla moderna.
Esempio: Alleg. 279. Volendo far l'imbusto pi attillato, Ruppe l'aghetto, e crebbe la sciagura.
Definiz: . II. Bello imbusto, o Bellimbusto, diciamo ironicamente a Uomo, che abbia in se opinione di bello, e vada azzimato, e oltre al decoro raffazzonato, ma che sia poco buono a nulla.
Esempio: Malm. 11. 48. Tira in un tempo istesso a un bell'imbusto, E passagli un vestito di dommasco.

2000-2004 ACCADEMIA DELLA CRUSCA è vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini

Valid XHTML 1.1! Valid CSS! Level AA conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0