Pagina d'entrata della Lessicografia della Crusca in rete

Cerca nel lemmario:

Vai direttamente a:

  1. Contenuti
  2. Menù di navigazione
  3. Dimensione dei caratteri

1) Dizion.4° Ed. .
GARRULO
Voce completa

vol.2 pag.573


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Giunte 4 ° Ed.
Lemm. 5 ° Ed.
GARRULO.
Definiz: Add. Che garrisce, Che ciarla. Lat. garrulus. Gr. ἀδόλεσχος, λάλος .
Esempio: Fr. Giord. Pred. R. Le femmine di loro naturalezza son garrule.
Esempio: Fir. As. 34. Scapolato adunque da quell'affamato convito, ma garrulo, e loquace di quel rancido vecchio ec. ritornato in camera, mi misi a dormire.
Esempio: E Firenz. As. d'oro. 153. Queste, e simili altre parole soffiando negli orecchi di Venere lacerava quel garrulo, e soverchio curioso uccello il suo figliuolo.
Esempio: Ar. rim. 4. Se degli offesi Dei s l'ira mosse, L'esser del vero garruli, e loquaci.

2000-2004 ACCADEMIA DELLA CRUSCA è vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini

Valid XHTML 1.1! Valid CSS! Level AA conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0