Pagina d'entrata della Lessicografia della Crusca in rete

Cerca nel lemmario:

Vai direttamente a:

  1. Contenuti
  2. Menù di navigazione
  3. Dimensione dei caratteri

1) Dizion.4° Ed. .
TRESCA
Voce completa

vol.5 pag.153-154


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
TRESCA.
Definiz: Spezie di ballo antico. Lat. tripudium. Gr. χορεία.
Esempio: Dant. Inf. 14. Sanza riposo mai era la tresca Delle misere mani (quì per similit.)
Esempio: But. ivi: Tresca si chiama un ballo saltereccio, dove sia grande, e veloce movimento; e a denotare lo veloce movimento delle mani di quelle misere anime a scuotersi l'arsura, lo chiama tresca.
Definiz: §. I. Figuratam. per Compagnía, Conversazione di piacere, o di scherzo. Lat. coetus. Gr. συνουσία.
Esempio: Petr. cap. 9. Poi vidi Cleopatra, e ciascun'arsa D'indegno foco, e vidi in quella tresca Zenobia del suo onore assai più scarsa.
Esempio: Fr. Giord. Pred. P. Laudabilissima cosa è l'astenersi da queste tresche.
Esempio: Varch. stor. 8. 198. Che volentieri faceva stravizj, e si trovava, benchè vecchio, a tafferugli in giuochi, e tresche con giovani.
Esempio: Ciriff. Calv. 2. 64. Con istromenti, e fuochi, e balli in tresca, Per tutta la città sono in galloria.
Esempio: Bern. Orl. 3. 6. 10. Mentre che l'un coll'altro s'accapiglia, È anche Daniforte entrato in tresca Con circa trenta della sua famiglia Con targhe, e lance armati alla moresca (quì detto per ironía) .
Esempio: Lor. Med. Beon. 3. 153. Piace molto a costui la malvagía, E ritrovarsi in gozziviglia, e 'n tresca.
Esempio: Malm. 10. 28. Appunto era seguito in sul festino, Come interviene in tresche in tal sorte, Che due di quei, che fanno da zerbino, S'eran per donne disfidati a morte.
Definiz: §. II. Per Affare imbrogliato, Intrigo.
Esempio: Fir. Luc. 1. 2. Noi abbiamo cominciato una bella tresca in verità.
Esempio: Car. lett. 1. 46. Quando procurava per l'esecuzione, il buon fantino mi fece non so che tresca a Macerata.
Definiz: §. III. Per Bagattella, Bazzecola, o Arnese di poco prezzo. Lat. tricae. Gr. φλυαρία.
Esempio: Malm. 12. 10. Ciascuno ha il suo fardel di quelle tresche, Che pigliarsi ha potuto più manesche.

2000-2004 ACCADEMIA DELLA CRUSCA è vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini

Valid XHTML 1.1! Valid CSS! Level AA conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0