Pagina d'entrata della Lessicografia della Crusca in rete

Cerca nel lemmario:

Vai direttamente a:

  1. Contenuti
  2. Menù di navigazione
  3. Dimensione dei caratteri

1) Dizion.4° Ed. .
TERGO
Voce completa

vol.5 pag.60


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
TERGO.
Definiz: La Parte deretana dell'uomo, opposta al petto, Dorso. Lat. tergum, dorsum. Gr. νῶτον.
Esempio: Dant. Purg. 26. E chi è quella turba, Che sì ne va diretro a' vostri terghi?
Esempio: Ar. Fur. 18. 119. Poichè si vide a tutti dare il tergo, Vincitrice venía verso l'albergo.
Definiz: §. A tergo, o Da tergo, posti avverbialm. vagliono A dietro, Di dietro. Lat. retro, retrorsum. Gr. νῶτον.
Esempio: Petr. cap. 9. Ma chi fe l'opra, gli venía da tergo.
Esempio: Tac. Dav. stor. 1. 267. Il Levante, e Ponente con loro forze a tergo, se avessero avuto altri capi, erano materia da guerreggiare un gran pezzo.
Esempio: Fir. rim. 29. Quando la bianca mano Questa mia fida scorta Mi porge, acciò non le rimanga a tergo.

2000-2004 ACCADEMIA DELLA CRUSCA è vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini

Valid XHTML 1.1! Valid CSS! Level AA conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0