Pagina d'entrata della Lessicografia della Crusca in rete

Cerca nel lemmario:

Vai direttamente a:

  1. Contenuti
  2. Menù di navigazione
  3. Dimensione dei caratteri

1) Dizion.4° Ed. .
STORMO
Voce completa

vol.4 pag.756


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Giunte 4 ° Ed.
STORMO.
Definiz: Moltitudine, Adunanza d'uomini per combattere.
Esempio: G. V. 11. 117. 7. Quasi per forza feciono sonare a stormo la campana del popolo.
Esempio: M. V. 2. 10. I Fiorentini ec. sonarono le campane del comune a stormo.
Esempio: E M. V. appresso: Di stormo in istormo si mossono i contadini sanza ordine, o comandamento del comune, e occuparono le montagne sopra la Valdimarina.
Definiz: §. I. E generalmente per Qualsisia moltitudine.
Esempio: Petr. canz. 4. 8. Ed ancor de' miei can fuggo lo stormo.
Esempio: Ar. Fur. 25. 12. Come stormo d'augei, che in ripa a un stagno Vola sicuro, e a sua pastura attende.
Definiz: §. II. Per Combattimento.
Esempio: Dant. Inf. 22. I' vidi già cavalier muover campo, E cominciare stormo, e far lor mostra.
Esempio: G. V. 1. 21. 1. Avendo perduta Creusa sua moglie allo stormo de' Greci.

2000-2004 ACCADEMIA DELLA CRUSCA è vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini

Valid XHTML 1.1! Valid CSS! Level AA conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0