Pagina d'entrata della Lessicografia della Crusca in rete

Cerca nel lemmario:

Vai direttamente a:

  1. Contenuti
  2. Menù di navigazione
  3. Dimensione dei caratteri

1) Dizion.4° Ed. .
POLSO
Voce completa

vol.3 pag.652


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
POLSO.
Definiz: Moto dell'arterie; e talora l'Arteria medesima. Lat. pulsus. Gr. σφυγμός.
Esempio: Franc. Sacch. Op. div. 118. Nota, che 'l cuore, quando la creatura si crea, è la prima parte creata, l'ultima, che muore. Vedilo chiaro, che quando l'uomo muore, perde il polso a' piedi, alle mani, e alle parti istreme, e dalle mani alle braccia, tanto che tutte le parti giungono morte intorno al cuore, e allora il cuore muore ultimo di tutti.
Esempio: Dant. Inf. 1. Ch'ella mi fa tremar le vene, e i polsi.
Esempio: Tes. Br. 5. 44. E tutti i polsi del corpo (abbiano i buoi) bene disposti.
Definiz: §. I. Polso, particolarmente per quel Luogo, dove la mano si congiugne al braccio, cui comunemente toccano i medici per comprendere il moto dell'arteria.
Esempio: Bocc. nov. 83. 7. Postoglisi il medico a sedere allato, gl'incominciò a toccare il polso.
Esempio: Red. esp. nat. 20. Col solo, e quasi insensibile movimento della mano, e del polso.
Definiz: §. II. Toccare il polso a checchessia, figuratam. vale Riconoscere il suo valore, le sue forze.
Definiz: §. III. Toccare il polso al governo, o simili, vale Ingerirsi, o Aver parte nel medesimo.
Esempio: Varch. Ercol. 91. Questi tali ec. quando s'ingerivano nelle faccende, ed erano favoriti dello stato ec. si dicevano toccare il polso al lione, ovvero marzocco.
Definiz: §. IV. Polso, per metaf. Possibilità, Vigore, Forza. Lat. vis, robur. Gr. βία, ῥώμη.
Esempio: Bocc. introd. 34. Mi pare, che niuna persona, la quale abbia alcun polso, e dove possa andare, come noi abbiamo, ci sia rimasa altri che noi.
Esempio: Petr. son. 184. E 'n quali spine Colse le rose, e 'n qual piaggia le brine Tenere, e fresche, e diè lor polso, e lena?
Esempio: M. V. 9. 51. Per lo poco polso, e per la poca forza, e vigore, che avieno le parti, che governano l'isola di Cicilia, loro guerre erano inferme, e tediose.
Esempio: Buon. Fier. 4. 4. 12. Sicchè ogni mercante (Se non se alcuni pochi di gran corpo, E di polso maggior ec.) Si contrista, e si duol.
Esempio: Borgh. Vesc. Fior. 517. La quale, poichè ec. potette riavere punto il polso, con le sue proprie leggi, e statuti municipali si resse.
Definiz: §. V. Battere il polso.
v. BATTERE §. XXXV.
Definiz: §. VI. Senza batter polso, vale Subitamente, In un attimo. Lat. confestim, illico, nulla interposita mora.
Esempio: Varch. stor. 10. 325. Fu ferito nella testa d'un archibuso, e senza batter polso cadde in terra morto.

2000-2004 ACCADEMIA DELLA CRUSCA è vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini

Valid XHTML 1.1! Valid CSS! Level AA conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0