Pagina d'entrata della Lessicografia della Crusca in rete

Cerca nel lemmario:

Vai direttamente a:

  1. Contenuti
  2. Menù di navigazione
  3. Dimensione dei caratteri

1) Dizion.4° Ed. .
MODERNO
Voce completa

vol.3 pag.265


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Lemm. 5 ° Ed.
MODERNO.
Definiz: Add. Nuovo, Novello, Che è secondo l'uso presente. Lat. recentior, nuperus, hodiernus. Gr. νεοχμὸς, νεαρός, νεώτερος.
Esempio: Lab. 73. Condiscendemmo alle moderne, tra le quali il numero trovandone piccolissimo da commendare, pure esso ec. alcune ne nominò della nostra città.
Esempio: Amet. 94. Spregiando il mondo, e le cose moderne.
Esempio: Petr. cap. 2. Ove raffigurai alcun moderni.
Esempio: E Petr. son. 32. I' farò forse un mio lavor sì doppio Tra lo stil de' moderni, e 'l sermon prisco ec.
Esempio: E Petr. canz. 5. 6. Tu, ch'hai, per arricchir d'un bel tesauro, Volto l'antiche, e le moderne carte.
Esempio: Dant. Par. 16. Così con voce più dolce, e soave, Ma non con questa moderna favella, Dissemi ec.
Esempio: Bern. Orl. 1. 13. 5. E non so, che divin vi si discerne Fuor delle stampe ordinarie moderne.

2000-2004 ACCADEMIA DELLA CRUSCA è vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini

Valid XHTML 1.1! Valid CSS! Level AA conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0