Pagina d'entrata della Lessicografia della Crusca in rete

Cerca nel lemmario:

Vai direttamente a:

  1. Contenuti
  2. Menù di navigazione
  3. Dimensione dei caratteri

1) Dizion.4° Ed. .
LUCERE
Voce completa

vol.3 pag.91


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Lemm. 5 ° Ed.
LUCERE.
Definiz: Risplendere. Lat. lucere, splendere, fulgere, fulgescere. Gr. λάμπειν, λαμπυρίζειν, σελαγίζειν, ἐπαυγάζειν.
Esempio: Bocc. g. 7. p. 1. Lucifero, che ancor luceva nella biancheggiante aurora.
Esempio: E Bocc. lett. Pin. Ross. 270. In qualunque parte noi andremo, troverremo l'animo distinto in quattro parti: il sole la mattina levarsi, e occultarsi la sera, le stelle egualmente lucere in ogni luogo ec.
Esempio: Dant. Par. 2. La virtù mista per lo corpo luce.
Definiz: §. Per metaf.
Esempio: Amet. 101. Sì per se medesime (le virtù) lucono, che di mia fatica non hanno bisogno.
Esempio: Petr. son. 16. Ove 'l bel viso di madonna luce.
Esempio: Dant. Inf. 16. E se la fama tua dopo te luca.
Esempio: E Dan. Par. 6. E dentro alla presente margherita Luce la luce di Romeo.

2000-2004 ACCADEMIA DELLA CRUSCA è vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini

Valid XHTML 1.1! Valid CSS! Level AA conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0