Pagina d'entrata della Lessicografia della Crusca in rete

Cerca nel lemmario:

Vai direttamente a:

  1. Contenuti
  2. Menù di navigazione
  3. Dimensione dei caratteri

1) Dizion.4° Ed. .
LAMPO
Voce completa

vol.3 pag.13


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Lemm. 5 ° Ed.
LAMPO.
Definiz: Baleno, o Splendor di fuoco rassomigliante il baleno. Lat. splendor, coruscatio, fulgur, fulgetrum. Gr. σέλας, στεροπή, ἀστραπή.
Esempio: Dant. Par. 25. Dentro al vivo seno Di quello 'ncendio tremolava un lampo Subito, e spesso a guisa di baleno.
Esempio: But. ivi: Tremolava un lampo, cioè dibattevasi uno fulgore, come vengono li lampi.
Esempio: Dant. Par. 30. Come subito lampo, che discetti Gli spiriti visivi.
Esempio: Petr. son. 185. Sì dolci stanno Nel mio cuor le faville, e 'l chiaro lampo.
Esempio: Filoc. 5. 69. Picciolo spazio dopo pareva, che cominciasse a scendere una acqua pestilenziosa ec. con tuoni, e con lampi innumerabili, e grandissimi.
Esempio: Tass. Ger. 5. 27. Parve la voce un tuono, il ferro un lampo, Che di folgor cadente annunzio apporte.
Esempio: Sagg. nat. esp. 242. D'onde si scopriva benissimo il lampo, che fa la polvere nell'allumare il pezzo.

2000-2004 ACCADEMIA DELLA CRUSCA è vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini

Valid XHTML 1.1! Valid CSS! Level AA conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0