Pagina d'entrata della Lessicografia della Crusca in rete

Cerca nel lemmario:

Vai direttamente a:

  1. Contenuti
  2. Menù di navigazione
  3. Dimensione dei caratteri

1) Dizion.4° Ed. .
LACRIMA
Voce completa

vol.3 pag.5


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Lemm. 5 ° Ed.
LACRIMA.
Definiz: Lagrima. Lat. lacryma.
Esempio: Buon. rim. 20. E le lacrime sparte in uno accoglia.
Definiz: §. I. Per Gocciola.
Esempio: Dant. Inf. 24. Erba, nè biada in sua vita non pasce, Ma sol d'incenso lacrime, e d'amomo.
Definiz: §. Lacrima per Sorta di vino.
Esempio: Buon. Fier. 2. 3. 4. Vin d'amaraschi, lacrime, e raspati.
Esempio: Chiabr. rim. Lacrima adunque appellerassi un riso Parto di nobilissima vendemmia?
Esempio: Red. annot. Ditir. 173. Parla di quei vini rossi del regno di Napoli, che son chiamati lacrime.
Esempio: E Red. annot. Ditir. appresso: Le lacrime d'Ischia, di Pozzuolo ec. son tenute in minor pregio, ancorchè sieno molto gagliarde, e potenti.

2000-2004 ACCADEMIA DELLA CRUSCA è vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini

Valid XHTML 1.1! Valid CSS! Level AA conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0