Pagina d'entrata della Lessicografia della Crusca in rete

Cerca nel lemmario:

Vai direttamente a:

  1. Contenuti
  2. Menù di navigazione
  3. Dimensione dei caratteri

1) Dizion.4° Ed. .
CALO
Voce completa

vol.1 pag.513


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Lemm. 5 ° Ed.
CALO.
Definiz: Verbal. da Calare, val Calata, Scesa, e l'Atto del calare. Lat. descensus, descensio. Gr. μείωσις.
Esempio: G. V. 9. 335. 3. Trovaro i maestri, che 'l calo d'Arno da Fiorenza infin laggiù era cencinquanta braccia.
Esempio: Dant. Par. 15. Che come è vinto Nel montar su, così sarà nel calo.
Definiz: §. Per metaf. Dichinamento, Abbassamento, Diminuimento. Lat. imminutio, declinatio. Gr. ἔκπτωσις.
Esempio: Franc. Sacch. rim. 37. E 'l regno degli Assirii fe tal calo, Che que' di Media, ch'eran lor suggetti, Divennon Re.
Esempio: Dittam. 2. 20. E proprio quando questo venne al calo.
Esempio: G. V. 12. 40. 7. Se cerchi addietro, troverrai il cominciamento del calo della potenza del Romano Imperio.
Esempio: Buon. Fier. 2. 4. 20. Non scorse poi di sue bellezze il calo.

2000-2004 ACCADEMIA DELLA CRUSCA è vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini

Valid XHTML 1.1! Valid CSS! Level AA conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0