Pagina d'entrata della Lessicografia della Crusca in rete

Cerca nel lemmario:

Vai direttamente a:

  1. Contenuti
  2. Menù di navigazione
  3. Dimensione dei caratteri

1) Dizion.4° Ed. .
ASTORE
Voce completa

vol.1 pag.307


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Lemm. 5 ° Ed.
ASTORE.
Definiz: Lat. astur. Gr. ἱέραξ.
Esempio: Cr. 10. 7. 1. Gli astori son della natura degli sparvieri.
Esempio: Tes. Br. 5. 9. L'astore è uno uccello di preda, che l'uom tiene per diletto d'uccellare, siccome uomo tiene sparvieri, e falconi: ed è di fazione, e di colore simigliante allo sparviere, ma è maggior del falcone.
Esempio: G. V. 12. 7. 18. Ebbe da 25. palj di drappi ad oro, bracchetti, sparvieri, e astori per omaggio.
Esempio: Nov. ant. 21. 1. Sì li fuggío un suo astore, e volò dentro a Melano.
Definiz: §. Per metaf.
Esempio: Dant. Purg. 8. Io nol vidi, e però dicer nol posso, Come mosser gli astor celestiali.
Esempio: But. Li astori celestiali, cioè li due Angioli detti di sopra, li quali come astori stavano alle poste.

2000-2004 ACCADEMIA DELLA CRUSCA è vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini

Valid XHTML 1.1! Valid CSS! Level AA conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0