1) Dizion.4° Ed. .
GUARNACCA, e GUARNACCIA
Voce completa

vol.2 pag.692


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Lemm. 5 ° Ed.
GUARNACCA, e GUARNACCIA.
Definiz: Veste lunga, che si porta di sopra, forse lo stesso, che Zimarra. Lat. toga. Gr. τίβεννος τήβεννος, ἀμπεχόνη.
Esempio: Bocc. nov. 19. 16. A suo agio, una borsa, ed una guarnacca d'un suo forziere trasse.
Esempio: E Bocc. nov. 67. 14. Mettendoti indosso una delle guarnacche mie, ed in capo un velo.
Esempio: E Bocc. nov. 75. 3. Gli vedesse il vaio tutto affumicato in capo ec. e più lunga la gonnella, che la guarnacca.
Esempio: E Bocc. test. 1. Ed oltre a ciò una roba di monachino foderata di zendado porporino, gonnella, e guarnacca, e cappuccio.
Esempio: Quad. Cont. E dee dare ec. fiorini tre d'oro, e mezzo per sette alle di saia d'Irlanda per una guarnacca.
Esempio: Galat. 16. Acciocchè tu solo non sii colui, che nelle tue contrade abbia la guarnacca lunga fino in sul tallone ec.
Esempio: Alleg. 96. Non voglio alla portiera fare il lanzi Senza labarda, ed esser rivestito Della guarnacca altrui rotta dinanzi.
Esempio: Ar. sat. 2. Galasso brama in la città d'Evandro Por la camicia sopra la guarnaccia.
Esempio: Bemb. Asol. 3. Dormendo si levano, o presa la guarnaccia s'incominciano a vestire.

2005 MICC - Centro per la Comunicazione e l' Integrazione dei Media