1) Dizion.4° Ed. .
GOTTO
Voce completa

vol.2 pag.646


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Lemm. 5 ° Ed.
GOTTO.
Definiz: Pronunziato con O aperto; Spezie di bicchiere. Lat. guttus, cyathus. Gr. κῶθον.
Esempio: Vit. Plut. E dietro a quelli venivano altri, che portavano coppe, gotti, bicchieri d'ariento di bellissima opera.
Esempio: Burch. 1. 75. Porta un boccal di vino, e quattro gotti.
Esempio: Red. Ditir. 16. Se giammai n'assaggio un gotto, Dite pure, e vel perdono, Ch'io mi sono un vero arlotto.
Esempio: E Red. annot. 71. Gotto vale lo stesso, che bicchiere, ed è voce pigliata in presto da' Veneziani, e deriva non da guttus , ma da cyathus ec.

2005 MICC - Centro per la Comunicazione e l' Integrazione dei Media