Pagina d'entrata della Lessicografia della Crusca in rete

Cerca nel lemmario:

Vai direttamente a:

  1. Contenuti
  2. Menù di navigazione
  3. Dimensione dei caratteri

1) Dizion.1° Ed. .
FICA
Voce completa

pag.344


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Lemm. 5 ° Ed.
FICA.
Definiz: parte vergognosa della femmina, che anche si dice potta. Lat. cunnus. E da questa, per qualche similitudine, si chiama fica quell'atto, che con le mani si fa, in dispregio altrui messo il dito grosso tra l'indice, e 'l medio: onde Far le fiche. Lat. medium unguem ostendere.
Esempio: But. Le mani alzò con amendue le fiche. Questa FICA è un vituperoso atto, che si fa con le dita, in dispregio, e vituperio altrui, e non se ne può far, se non una da ogni mano, con le dita.
Esempio: N. ant. 55. 1. Quel donzello gli fece la fica, quasi infino all'occhio.
Esempio: G. V. 6. 5. 1. Le mani delle quali facevano le fiche a Firenze. E questo atto si chiama anche far le castagne.
Definiz: Far le fiche alla cassetta, dicono i mercatanti de' lor cassieri, quando egli spendono i danari, ch'egli hanno in consegna, in uso proprio.

2000-2004 ACCADEMIA DELLA CRUSCA è vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini

Valid XHTML 1.1! Valid CSS! Level AA conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0