Pagina d'entrata della Lessicografia della Crusca in rete


Vai direttamente a:

  1. Contenuti
  2. Menù di navigazione
  3. Dimensione dei caratteri

[Preelaborazione Query: 0 msec. - Espansioni Additiva : 1 forme - Espans. Moltiplicativa Sequenza: 1 forme]
Sono stati trovati: 6 Lemmi (6 occ.), 49 Defin. (49 occ.), 41 Esempi (41 occ.),

Tempo di Ricerca di +chiasso : 78 msec - Fusione Risultati: 16 msec - Ordinamento: 0 msec - Sono state trovate 58 voci
1° Edizione 2° Edizione 3° Edizione 4° Edizione 5° Ediz.
Diz.Diz.Diz.Diz.Lemm.totali
7 10 18 21 2 58 voci
11 15 30 40 2 98 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
21) Dizion.3° Ed. .
CHIASSATELLO
Apri Voce completa

vol.2 pag.326

CHIASSATELLO.
Definiz: Dim. di Chiasso. Lat. angiportus, viculus.

22) Dizion.3° Ed. .
CHIASSO
Apri Voce completa

vol.2 pag.326

CHIASSO.
Esempio: G. V. 12. 17. 7. Volgendosi nel Garbo al chiasso, che parte le case de' Sacchetti.
Esempio: M. V. 7. 47. E fatta la stima delle case vicine, infino al chiasso de' Baroncelli.
Definiz: §. Oggi Chiasso, detto assolutamente: lo pigliamo per Bordello. Latin. lupanar, ganea.
Esempio: Lib. Son. Avviati all'un'ora passo passo, E troverati all'una, e mezzo in chiasso.
Definiz: §. E' darebbe d'un chiasso ogni danáio: cioè, E' non sa dove mettersi il viso per la vergogna, e disidererebbe ogni luogo per nascondersi, per abbietto, ch'egli si fosse.
Definiz: §. Andare in chiasso: per Andare in malora.
Esempio: Cas. Rim. Quel trafurel, ch'al Mondo non ha pare, Andría coll'arco, e le saette in chiasso.

23) Dizion.3° Ed. .
CHIASSOLINO
Apri Voce completa

vol.2 pag.326

CHIASSOLINO.
Definiz: Dim. di Chiasso.

24) Dizion.3° Ed. .
omografo. 1
CORTIGIANO
Apri Voce completa

vol.2 pag.424

CORTIGIANO.
Esempio: E Allegr. 121. Par, ch'a buoni oggidì tanto dispiaccia, Ch'io mi risolvo a dir, che cortigiano Voglia significar qualche cosaccia; Come sarebbe a dire arciputtano, Se cortigiana, e femmina di chiasso Vuol dir lo stesso in volgare Italiano; E quella, e questa per danari, o spasso Della sua gioventù fa mercanzia Con chi ne fa arrogante or'alto, or basso.

25) Dizion.3° Ed. .
CRISTEO
Apri Voce completa

vol.2 pag.437

CRISTEO.
Esempio: Franc. Sacch. Rim. Io mungo il chiasso con cristei, e cure.

26) Dizion.3° Ed. .
omografo. 3
CURA
Apri Voce completa

vol.2 pag.447

CURA.
Esempio: Franc. Sacch. Rim. Io mungo 'l chiasso con cristei, e cure.

27) Dizion.3° Ed. .
DARE
Apri Voce completa

vol.2 pag.457-480

DARE.
Esempio: Allegr. 10. Fate, che vedendovi dentro ritratta al naturale la misera condizion de' Poeti, ec. dieno un tratto bando alle rime bugiarde, e mandin le Muse in chiasso a suon di corno.

28) Dizion.3° Ed. .
FARE
Apri Voce completa

vol.2 pag.634-658

FARE.
Definiz: FARE CHIASSO. Romoreggiare, strepitare. Latin. fremitum edere, tumultuari. Gr. θορυβεῖν.
Definiz: §. Fare un chiasso: Parlar con veemenza. Latin. vociferari.
Esempio: Alleg. 172. Cominciò la brigata a fare un chiasso Del vostro solenne musicone.
Definiz: §. Fare il chiasso attorno a chi che si sia: Aggirarvisi per fini non buoni.

29) Dizion.3° Ed. .
INNAMORARE
Apri Voce completa

vol.2 pag.890

INNAMORARE.
Definiz: §. Innamorarsi in chiasso: dell'Affezionarsi a cosa, che non lo meriti.

30) Dizion.3° Ed. .
MUGNERE
Apri Voce completa

vol.3 pag.1067

MUGNERE.
Esempio: Franc. Sacch. Rim. Io mungo il chiasso con cristei, e cure.

31) Dizion.3° Ed. .
ONESTĀ, ONESTADE, e ONESTATE
Apri Voce completa

vol.3 pag.1116

ONESTÀ, ONESTADE, e ONESTATE .
Definiz: §. Onestà, sta bene infino in chiasso: e vale, Che la modestia è lodevole, e sta bene eziandio nelle persone disoneste.

32) Dizion.3° Ed. .
omografo. 1
PASSO
Apri Voce completa

vol.3 pag.1166

PASSO.
Esempio: Lib. Son. Avviati all'un'ora passo passo, E troveráti all'una, e mezzo in chiasso.

33) Dizion.3° Ed. .
PASSO PASSO
Apri Voce completa

vol.3 pag.1166-1167

PASSO PASSO.
Esempio: Lib. Son. Avviati all'un'ora passo passo, E troverráti all'un'e mezzo in chiasso.

34) Dizion.3° Ed. .
omografo. 1
STARE
Apri Voce completa

vol.3 pag.1608-1616

STARE.
Definiz: STARE IN CHIASSO. Lo stesso, che stare in bordello.

35) Dizion.3° Ed. .
VICO
Apri Voce completa

vol.3 pag.1782

VICO.
Definiz: §. In questo signif. diciamo anche Chiasso, e Chiassuolo.

36) Dizion.4° Ed. .
omografo. 1
ANDARE
Apri Voce completa

vol.1 pag.170-195

ANDARE.
Definiz: ANDARE IN CHIASSO, e ANDARE IN BORDELLO. Propriamente Andare alle case delle meretrici. Lat. ad lupanar ire. Gr. πρὸς ἑτέραν ἰέναι.
Esempio: Lor. Med. Arid. 2. 3. Dove diavol troverrò io questo sciagurato? Io credo, che sarà ito in chiasso, con reverenzia parlando.
Esempio: Libr. Son. 3. Conosconsi le feste Al levar delle tende, e s'io vo 'n chiasso Chi tu ti sai, tu vuoi in duino asso.

37) Dizion.4° Ed. .
BARBAGIA
Apri Voce completa

vol.1 pag.384

BARBAGIA.
Definiz: §. E pigliasi per luogo disonesto, quasi Chiasso, Bordello. Lat. lupanar. Gr. πορνεῖον.

38) Dizion.4° Ed. .
BORDELLO
Apri Voce completa

vol.1 pag.452

BORDELLO.
Definiz: Luogo pubblico, dove stanno le puttane, Chiasso. Lat. lupanar. Gr. πορνεῖον.

39) Dizion.4° Ed. .
CHIASSATELLO
Apri Voce completa

vol.1 pag.644

CHIASSATELLO.
Definiz: Dim. di Chiasso. Lat. angiportus, viculus. Gr. στενωπός.

40) Dizion.4° Ed. .
CHIASSO
Apri Voce completa

vol.1 pag.644

CHIASSO.
Esempio: G. V. 12. 17. 7. Volgendosi nel Garbo al chiasso, che parte le case de' Sacchetti.
Esempio: M. V. 7. 41. Fatta la stima delle case vicine infino al chiasso de' Baroncelli.
Definiz: §. II. Chiasso ancora in signific. di Romore.
Definiz: §. IV. Onde Volere il chiasso, o simili, vale Voler la burla, ec. Lat. iocari. Gr. παίζειν.
Esempio: Malm. 6. 76. Tu vuoi, gli rispos'ella, sempre il chiasso.
Definiz: §. V. E Fare il chiasso.
Definiz: §. VI. Oggi Chiasso detto assolutamente, lo pigliamo per Bordello. Lat. lupanar, ganea. Gr. πορνοβοσκεῖον.
Esempio: Libr. Son. 2. Le medele son queste, D'avviarti all'un'ora passo passo, E troveráti all'una, e mezzo in chiasso.
Definiz: §. VII. Andare in chiasso, propriamente vale Andare alle case delle meretrici. Lat. ad lupanar ire. Gr. πρὸς ἑτέραν ἑταίραν ἰέναι.
Esempio: Cas. rim. burl. Quel trafurel, ch'al mondo non ha pare Andría coll'arco, e le saette in chiasso.
Esempio: Lor. Med. Arid. 2. 3. Dove diavol troverrò io questo sciagurato? Io credo, che sarà ito in chiasso con reverenzia parlando.
Esempio: Libr. Son. 3. Conosconsi le seste Al levar delle tende, e s'io vo 'n chiasso, Chi tu ti sai tu vuoi in duino asso.
Definiz: §. IX. Predicare la castità in chiasso, modo basso, dicesi del Fare alcuna cosa mal adattata, o fuori di proposito.

2000-2004 ACCADEMIA DELLA CRUSCA è vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini

Valid XHTML 1.1! Valid CSS! Level AA conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0