Pagina d'entrata della Lessicografia della Crusca in rete

Cerca nel lemmario:

Vai direttamente a:

  1. Contenuti
  2. Menù di navigazione
  3. Dimensione dei caratteri

1) Dizion.2° Ed. .
MUGNERE
Voce completa

pag.534


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Lemm. 5 ° Ed.
MUGNERE.
Definiz: Spremere le poppe agli animali per trarne il latte. Lat. mulgere.
Esempio: Cr. 9. 68. 5. Prestamente si mungono nell'aurora del dì.
Esempio: Amm. ant. Chi fortemente mugne trae fuora sangue.
Definiz: ¶ Per similit.
Esempio: M. V. 10. 4. Quando giunsono a quella di Casalecchio in sul Reno, trovarono il becco più duro a mugnere.
Esempio: E M. V. lib. 9. 76. E così avergli munti, e premuti infino al sangue.
Definiz: ¶ Per metaf. premere, e trarre altrui da dosso l'umore.
Esempio: Lab. nu. 51. E mugnemi sì, e con tanta forza ogni umor da dosso, che a niuno carbone, a niuna pietra divenuta calcina, mai nelle vostre fornaci, non fu così dal fuoco vostro munto.
Esempio: Dan. Inf. c. 12. E in eterno munge Le lagrime che col dolor disserra.
Esempio: E Dan. Par. 21. Tanto ch'io veggia La somma essenza della quale è munta [cioè estratta, e cavata]
Esempio: E Dan. Purgat. 13. Per gli occhj, fui di grave dolor munto.
Definiz: E per similit.
Esempio: Dav. colt. Porgli dove meno auggiassono, e seminati meno mugnessero i campi.
Esempio: Franc. Sacch. rim. Io mungo il chiasso con cristei, e cure.
Esempio: E Franc. Sacch. rim. di sotto. Di senno munti i giovanetti sono.

2000-2004 ACCADEMIA DELLA CRUSCA è vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini

Valid XHTML 1.1! Valid CSS! Level AA conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0